MINDFULNESS IN GRAVIDANZA

Mindfulness in gravidanza è un percorso esperienziale basato sul Protocollo MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction), rivolto alle donne in gravidanza.

Il protocollo è stato ideato dal Dr. Jon Kabat Zinn biologo, professore in medicina, fondatore della Clinica per la riduzione dello stress e del Center for mindfulness in medicine, health care and society presso la University of Massachusetts Medical School.

Numerosi studi hanno dimostrato che l’MBSR è un intervento efficace per:

  • Ridurre il livello generale di stress
  • Gestire la percezione del dolore
  • Modulare gli stati emotivi e attenuare il disagio psicologico
  • Aumentare le capacità empatiche e di compassione
  • Favorire i normali ritmi del sonno

STRESS IN GRAVIDANZA E TONO DELL’UMORE

Durante la gravidanza, lo stress e un basso tono dell’umore possono interferire nella relazione madre-neonato e nello sviluppo del bambino stesso, aumentando in modo considerevole il rischio di disturbi dell’umore post-natali.

Da alcuni studi (Gavin et al., 2005; Vieten & Astin, 2008) emerge che il 18% delle mamme sperimentano degli episodi depressivi nel corso della gravidanza, accompagnati da scarso appetito, sintomi psicosomatici e insonnia. Questi episodi per altro, tendono ad aumentare dal primo trimestre al terzo e ultimo trimestre quando il parto è ormai imminente. I sintomi depressivi potrebbero essere poi responsabili di successive conseguenze quali ridotto periodo di gestazione e nascita pretermine, parto cesareo non programmato, basso peso alla nascita del bambino, depressione post-partum.

La gravidanza è causa inoltre di alcune oscillazioni ormonali; il cortisolo, ad esempio, definito anche “ormone dello stress” può raggiungere dei livelli superiori alla soglia di produzione funzionale, innescando degli effetti indesiderati per l’organismo. Anche in questo caso l’aumento del cortisolo è direttamente proporzionale al trascorrere della gravidanza, con incremento di sintomi di carattere ansioso, dolori acuti e cronici e conseguente infiammazione della zona pelvica, sperimentati soprattutto negli ultimi mesi di gestazione.

Vieten e Astin (2008) mostrano che le mamme che avevano seguito un protocollo Mindfulness Based Stress Reduction standard nel corso della gravidanza, riscontravano dei risultati positivi considerevoli. Il gruppo sperimentale mostrava, infatti, un miglioramento del proprio umore superiore del 20-25% rispetto al gruppo di controllo composto da mamme che non avevano praticato Mindfulness Based Stress Reduction; il miglioramento era riscontrabile soprattutto in una riduzione dell’ansia, riduzione dei sintomi depressivi e un minore stress sperimentato nel periodo post-partum. Mindfulness in gravidanza e riduzione del dolore.

Ancora, Beddoe e il suo gruppo di ricerca (2009) hanno dimostrato che la Mindfulness portava a una consistente diminuzione del dolore pelvico che, le donne incinte sperimentano di frequente nei mesi finali della gravidanza. Il dato interessante è che le future mamme che avevano iniziato, nel secondo trimestre di gravidanza il protocollo Mindfulness Based Stress Reduction, avevano poi nell’ultimo trimestre una netta riduzione dei dolori acuti e cronici nella zona pelvica. Questa riduzione non si rilevava nel gruppo di controllo (composta da donne incinte che non avevano iniziato la MBSR) e nel gruppo composto da mamme che invece avevano praticato la MBSR solo all’inizio del terzo e ultimo trimestre di gravidanza.


MINDFULNESS IN GRAVIDANZA PER I DISTURBI D’ANSIA

Infine, dei lavori (Glover, 2014; Van de Heuvel et al., 2015) suggeriscono che i figli di mamme che hanno manifestato dei disturbi d’ansia nel periodo pre-natale, possono incorrere più facilmente in un ritardo nello sviluppo emotivo. Si stima che il 10-15% di questi neonati avranno poi, nella primissima infanzia, deficit emotivi e comportamentali. Un gruppo di ricerca dell’università olandese di Tilburg in uno studio recente (Van de Heuvel et al., 2015) ha mostrato i benefici della pratica Mindfulness in questa condizione.

I ricercatori hanno utilizzato per il loro esperimento delle mamme in stato interessante che, soffrivano di disturbi d’ansia non specifici ma legati probabilmente alla loro condizione materna. Un gruppo di queste mamme è stato sottoposto a un protocollo Mindfulness Based Stress Reduction standard, mentre il gruppo di controllo era composto da mamme che non praticavano Mindfulness. I risultati hanno dimostrato che i bambini al decimo mese di vita, figli di mamme che avevano praticato MBSR, mostravano una maggiore facilità di regolazione emotiva e affettiva rispetto al gruppo di bambini coetanei che invece erano figli di mamme appartenenti al gruppo di controllo.

Il protocollo Mindfulness Based Stress Reduction prevede solitamente 8 incontri con cadenza settimanale della durata di 2 ore ciascuno, più un incontro intensivo della durata di 4 ore.


ATTIVIT
À

  • Pratiche sedute di consapevolezza basate sul respiro
  • Pratiche di meditazione camminata
  • Pratiche di movimento consapevole (Mindful-Yoga)
  • Momenti di condivisione sulle esperienze durante le pratiche in gruppo e sulle pratiche personali (“compiti a casa”)
  • Momenti informali di riflessione sui principi chiave del protocollo

L’intervento basato sulla Mindfulness allena le persone ad essere attente e consapevoli delle proprie sensazioni, emozioni e pensieri, nel momento presente, con un atteggiamento non giudicante.

Durante gli otto incontri le donne verranno accompagnate nella scoperta di un nuovo modo, più consapevole e sereno di vivere il proprio corpo durante il periodo della gravidanza. Potranno coltivare la calma e la pazienza necessarie per affrontare le innumerevoli trasformazioni della propria vita e vivere in modo sano l’esperienza del parto e l’inizio della loro nuova vita da mamme.

Le pratiche meditative proposte durante gli incontri e la costanza dell’intervento con i “compiti a casa”, aiuteranno le future mamme ad allenare la consapevolezza e la presenza mentale per mantenersi equilibrate e in sintonia con il proprio bambino, anche nei momenti di difficoltà, rendendole capaci di aprirsi con curiosità all’esperienza reale che stanno vivendo.

In tal modo la pratica di Mindfulness diventa una risorsa per tutta l’esistenza, per essere persone e genitori amorevoli, presenti ed attenti.

 

Mindfulness_Gravidanza

per informazioni scrivi a mindfulnesspertutti

Annunci